Approccio Etologico

I nostri amici cavalli per poter vivere con noi la splendida esperienza della costituzione di un binomio che lentamente si possa fondere in un’entità unica hanno la necessità di poter essere compresi. Significa fondamentalmente conoscere il loro linguaggio e riuscire a comunicare in modo da effettuare le richieste di lavoro nel modo corretto e rispettoso della loro natura; significa capire le risposte dell’animale, percepire eventuali disagi e capire i nostri errori al fine di evitare forzature inutili che vanno contro la natura del cavallo e non lo rispettano come essere vivente. Ciò non può prescindere dalla conoscenza dell’etologia equina. Una volta appreso il linguaggio, il passo più difficile è… parlare. Infatti per l’uomo non è naturale comportarsi come il cavallo: il nostro carattere ancestrale è quello del predatore, il cavallo invece è una preda. Questo pone un muro tra noi e l’equide assai difficile da eliminare, in quanto comportamenti che pensiamo del tutto normali e attuati in buona fede possono essere fraintesi dall’animale e, pertanto, incrinare il rapporto fondamentale di fiducia che dobbiamo costruire. Per comunicare con i cavalli dobbiamo cambiare mentalità, diventare prede come lui ed allo stesso tempo guadagnare la sua fiducia, conquistarci la leadership dimostrando la nostra autorevolezza, non la nostra autorità. L’approccio etologico, quindi, è un lavoro da fare su sé stessi non sul cavallo! E’ l’uomo che diventa discente dell’animale e deve imparare un nuovo linguaggio. Il premio per il nostro sforzo è impagabile: l’amicizia vera di un animale nobile e splendido che porterà la nostra anima a volare insieme alla sua!

Questo è il rapporto che teniamo con i nostri cavalli, sia durante le lezioni sia durante le passeggiate ed è quello che insegniamo, a partire dalla preparazione e la pulizia del cavallo. Se vuoi saperne di più contattaci!

Annunci